Thursday, 21 July 2016

New York

Sono ormai alcuni giorni che non scrivo più, da quando sono a NY, perché sono rimasta completamente travolta dalla città.

Nessuno non è mai stato a New York.

Tutti l'abbiamo vista nei film, serie televisive, telegiornali, letta sui libri, articoli, sentito parlarne da amici, conoscenti, immaginata e qualcuno ha fantasticato su come sarebbe essere la, nel cuore del mondo.
Prima ancora di vederla la conosciamo già.
Ma esserci, vederla, assaporarla, sentirne i suoni, le voci, i rumori, vederne i colori è una esperienza unica e travolgente.

E io mi sto lasciando travolgere.

Strano, ma in questo momento, forse sarà perché sono le sei e mezza di mattina, mi sono appena alzata con la voglia di scrivere un post ma ho paura di essere ancora mezza addormentata, le uniche cose che mi vengono in mente sono le parole di Leopardi: "è il naufragar m'è dolce in questo mare".

Anch'io, come lui, mi lascio andare. Io a questa città unica, impressionante, vorticosa, frenetica, svettante che mi ha rapito il cuore.




No comments:

Post a Comment